Rossetti prova la fuga al Rally del Taro

Imbattuto nelle prime tre prove speciali, il friulano archivia la prima giornata della gara parmense seguito da Alessandro Re e Pierre Campana in lotta serrata per l’argento. Oggi pomeriggio, a Bedonia, l’arrivo

Bedonia, 10 giugno – Chi ha tempo non aspetti tempo, suggerisce il proverbio. Luca Rossetti lo conosce e accetta il consiglio: attacca fin da primo metro di prova speciale e dopo i quasi venti chilometri e mezzo del primo passaggio sulla Montevacà prende atto che Pierre Campana, il meno lontano dei suoi avversari, è già dietro di una dozzina di secondi. Il friulano insiste e sulla Bardi – dove Alessandro Re toglie il secondo posto al còrso – il suo vantaggio cresce di un altro paio di secondi. Deciso a non fare sconti, il vincitore delle due passate edizioni del Rally del Taro mette la sua firma anche sul bis della Montevacà e chiude imbattuto la giornata. Davanti a Re Jr. e a Campana, assai vicini fra loro.

Non è finita, non può esserlo con sei prove speciali – Folta e Tornolo da ripetere due volte – ancora da disputare sull’asfalto dell’appennino. Rossetti sa bene che la sua non sarà una domenica di tutto riposo ed è pronto a continuare a battersi.

Classifica dopo la 1. semitappa
1° Rossetti-Mori Skoda Fabia R5 in 32’10”8
2° A.Re.Florean Skoda Fabia R5 a 24”0
3° Campana-Savigloni Skoda Bafia R5 a 26”9
4° Razzini-Marcomini Peugeot 208 R5 a 34”5
5° F.Re-Bariani Ford Fiesta Wrc a 43”3

classifiche complete sul sito cronocarservice.com

Consulente alla comunicazione: Guido Rancati
Ufficio Stampa: Alessandra de Bianchi – +39 338 6042520