Cargnelutti: “Nel Veneto per dare il massimo”

Il copilota di Paolo Porro sa bene che la sfida sull’asfalto del Città di Bassano sarà ad altissima tensione, ma ribadisce che lui e il comasco sono pronti a battersi fino all’ultimo metro per imporsi nell’International Rally Cup

Copilota di Paolo Porro, Paolo Cargnelutti è un esperto navigatore che ha disputato circa 350 gare in totale. Lui e il rallista comasco si conoscono dal… secolo scorso e dall’ormai lontano mille e novecentonovantanove formano uno degli equipaggi più longevi del panorama rallistico: “Una volta – racconta – abbiamo provato a conteggiare le tante gare disputate insieme: sono quasi una decina a stagione e allora vien fuori una cifra importante. Ma ad impressionare è il tempo che da allora abbiamo condiviso” fra ricognizioni e gare ogni anno corrono insieme circa una decina di gare, un giorno avevano anche fatto un conto su quante gare hanno disputato insieme e sono circa 170. Avevano fatto anche il conto del tempo passato insieme in auto; “Tra ricognizioni e gare, vien fuori che siamo stati insieme in auto per un buon annetto!”.

– La passione per i rally com’è nata?
“Nessuno nella mia famiglia era appassionato di rally o comunque di gare automobilistiche, però un nostro vicino di casa correva sia nei rally, sia nelle cronoscalate e cominciai a seguirlo. Da lì è nata la passione per questo sport. Appena ottenuta la patente di guida, mi sono immediatamente lanciato nelle gare”.

– Come vedi la vostra stagione nell’IRCup Pirelli?
“Devo dire che alla vigilia dell’ultimo appuntamento è positiva. Siamo sempre arrivati a podio a parte al Rally Piancavallo dove ci siamo dovuti ritirare. Anni fa avevamo disputato solo qualche sporadica gara di questa serie, poi quest’anno abbiamo deciso di iscriverci e disputarla tutta. Pensavamo sarebbe stato più facile e invece abbiamo trovato avversari decisamente preparati e agguerriti. Secondo me alcuni di loro possono dare del filo da torcere a piloti del Mondiale.C’è tanta competitività. E piloti come i giovani De Tommaso e Alessandro Re sono veramente bravi”.

– Avete disputato altre gare insieme a parte l’IRCUp quest’anno…
“Si il Rally della Carnia dove ci siamo ritirati e poi la grande soddisfazione di arrivare secondi in una gara difficile e insidiosa come il San Martino di Castrozza”.

– I giochi non sono ancora fatti, manca l’ultima impegnativa gara a Bassano.
“Abbiamo già disputato il Città di Bassano, ma non in questa nuova configurazione e con una prova completamente nuova. In ballo ci sono 80 punti e credo che noi siamo in una buona posizione per poter vincere, quindi partiremo all’attacco, come tutti comunque. Siamo ancora in tanti a poter vincere e nel gruppo, nonostante sia un po’ indietro, c’è anche Manuel Sossella che questa gara la conosce molto bene. Quindi partiremo concentrati, cercando di fare tutto al meglio: insomma , credendoci”.

Il navigatore friulano conclude dicendo che “Il montepremi fa gola a tutti e spero che tutti giochino pulito. Insieme ci divertiremo e faremo divertire tutti gli appassionati, poi il migliore vincerà”.

Il prossimo fine settimana si accenderanno i motori al Città di Bassano e sicuramente vi saranno sfide importanti.

Tutte le informazioni sull’evento sono reperibili sul sito della gara: http://www.bassanorally.it
Informazioni sull’International Rally Cup Pirelli: http://www.ircup.it/

Consulente alla comunicazione: Guido Rancati
Ufficio Stampa: Alessandra de Bianchi – +39 338 6042520

Foto allegate AMICO RALLY: un passaggio di Paolo Porro e Paolo Cargnelutti al Rally Casentino.